News dal territorio

Sostenere l’innovazione e la digitalizzazione delle imprese: l’accordo di UBI Banca e Confindustria

Con l’accordo del 4 Ottobre 2018, UBI Banca e Confindustria prorogano l’intesa dello scorso anno fino al 31 dicembre 2020, confermando e ampliando il sostegno alle imprese impegnate nei processi di innovazione e trasformazione digitale, in linea con il piano nazionale “Industria 4.0”.

La collaborazione tra l’istituto bancario e Confindustria si focalizzerà su quattro ambiti:

(1)   Sviluppo delle “Filiere 4.0” con l’intento, anche grazie al coinvolgimento dei Digital Innovation Hub (DIH) costituiti presso il sistema confindustriale, di approfondire i bisogni delle imprese appartenenti alle filiere industriali e individuare progetti di investimento da sostenere.

(2)  Responsabilità sociale d’impresa come strategia per la competitività. L’obiettivo è favorire i progetti orientati alla sostenibilità. Questo avverrà anche attraverso la creazione di un gruppo di lavoro congiunto per analizzare le strategie e gli investimenti con un impatto sostenibile ovvero che contribuiscano a: ridurre l’impatto ambientale, mantenere o creare nuova occupazione, realizzare partnership tra pubblico e privato, migliorare i livelli di welfare,  contribuire, con progetti dedicati, al supporto di territori svantaggiati o colpiti da disastri naturali.

(3)  Evoluzione ELITE Lounge. In continuità con l’iniziativa avviata lo scorso marzo, con cui 21 aziende sono state supportare da parte di UBI Banca attraverso una formazione sul confronto strategico con gli azionisti ed il management al fine di individuare eventuali operazioni di finanza straordinaria, si prevede una seconda fase di affiancamento alle imprese nella definizione di strategie, aspetti organizzativi e di governance.

(4)   Diffusione del welfare aziendale. Sottoscrizione di un accordo quadro a livello nazionale che si pone l’obiettivo di promuovere la diffusione della cultura del welfare nelle aziende in continuità con le azioni sviluppate dagli stessi partner a livello territoriale, con particolare attenzione alle PMI.

L’accordo prevede un plafond da 1 miliardo di euro per il finanziamento di investimenti per attività di ricerca, sviluppo e innovazione negli ambiti citati. A questo di aggiunge l’impegno a fornire un supporto specifico attraverso:

  • Formazione alle imprese mediante all’avvio di un programma, da parte di Confindustria, che coinvolga esperti e i Digital Innovation Hub della Lombardia (comprese le associazioni territoriali di Bergamo e Brescia), Marche, Piemonte e Umbria per sviluppare progetti in linea con innovazione e digitalizzazione.
  • Consulenza alle imprese sul finanziamento di progetti di trasformazione digitale e accesso ai fondi europei e alle agevolazioni previste dal Piano Nazionale Industria 4.0 attraverso la messa a disposizione degli esperti di UBI Banca.

Un accordo che sottolinea la necessità di adottare un approccio condiviso e multi-stakeholder a sostegno della trasformazione e dell’innovazione dell’imprese che le nuove sfide competitive impongono al sistema economico e produttivo italiano.

Iscriviti
alla newsletter
Fornisco il consenso per la Privacy Policy